FESTIVAL DEL CINEMA SPAGNOLO 2020

0662

ROMA – Dal 7 al 13 maggio 2020 torna a Roma al Cinema Farnese di Campo dè Fiori (Piazza Campo de’ Fiori, 56) il Festival del Cinema Spagnolo. Ospite d’onore della 13a edizione del Festival a Roma sarà l’attrice Emma Suárez, già protagonista assoluta di “Julieta” di Pedro Almodóvar e vincitrice di tre Premi Goya, che presentarà “70 Binladens”, thriller ad alto voltaggio di Koldo Serra, anche lui atteso a Roma, regista della fortunata serie Netflix “La Casa di Carta”.

Tra i titoli confermati in programma “La hija de un ladrón” di Belén Funes, Premio Goya 2020 come Miglior Opera Prima, nel cast Eduard e Greta Fernández, padre e figlia nel film e nella vita reale; e “Oscuro y Lucientes” di Samuel Alarcón, che racconta la storia degli ultimi giorni di Francisco Goya, celebre pittore scomparso in esilio a Bordeaux nel 1828, morte avvolta nel più fitto mistero. Tra gli eventi speciali, omaggio al genio di Buñuel, nel 50° anniversario di “Tristana” (coproduzione Italia/Francia/Spagna, 1970), con Catherine Deneuve e Franco Nero.

Dopo Roma, il festival farà tappa in diverse città d’Italia: già confermate, a maggio, Perugia (cinema PostModernissimo), Trieste (Ariston), Venezia (Rossini), Treviso (Edera), Trento (Astra) e, dal 4 al 6 giugno, a Firenze (La Compagnia).
Il Festival, organizzato e curato da Exit Media con l’Ufficio culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia, riceve il sostegno della Regione Lazio, Acción Cultural Española, la Reale Accademia di Spagna a Roma e l’Instituto Cervantes di Roma; la RAI si conferma main media partner della manifestazione.

Tutte le proiezioni del Festival del Cinema Spagnolo sono in versione originale con sottotitoli in italiano.

(Franco Baccarini)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.